• Il tribunale del Duce
  • Novant'anni fa, il 1° febbraio 1927, s'insediava a Roma, nell'Aula IV del Palazzo di Giustizia, il Tribunale speciale per la difesa dello Stato, un organo composto da magistrati e giudici in camicia nera reclutati tra gli squadristi. Mussolini, dopo il discorso del 3 gennaio 1925 e l'introduzione delle «leggi fascistissime» – che avevano soppresso la libertà di stampa, di associazione e il diritto allo sciopero –, mostrava il suo vero volto, quello di un dittatore disposto ormai a tutto. Per i nemici del regime, ma anche per i semplici cittadini che osavano criticarlo, non c'era più spazio per il dissenso. Anzi, non c'era più spazi...

  • Continua +
268 110 2133

Autore

  • Mimmo Franzinelli
  • Mimmo Franzinelli

  • Mimmo Franzinelli, storico del fascismo e dell'Italia repubblicana, è autore di numerosi saggi, fra cui, da Mondadori: Il piano Solo. I servizi segreti, il centrosinistra e il «golpe» del 1964 (2010), Il prigioniero di Salò. Mussolini e la tragedia italiana del 1943-1945 (2012), Il duce e le donne (2013), Bombardate Roma! Guareschi contro De Gasperi: uno scandalo della storia repubblicana (2014) e Disertori. Una storia mai raccontata della Seconda guerra mondiale (2016). Nel 2002 gli è stato conferito il Premio internazionale Ignazio Silone.

Commenti

Dello stesso autore
Dello stesso genere