Libro Il corpo non dimentica Violetta Bellocchio

Il corpo non dimentica

Violetta Bellocchio ha trentaquattro anni e un buco nella
memoria: tre anni cancellati, dai venticinque ai ventotto,
perduti in un buco nero da cui emergono all¿improvviso
dolorosissimi flash. Tre anni da alcolista, da
binge drinker. Una storia fatta di angoscia, di incontri
sbagliati, ricoveri in ospedale, bruciature, svenimenti,
del terrore di chiudere gli occhi per l¿ultima volta.
Una storia iniziata quasi per caso, «come altre cadono
negli incontri di lotta clandestina, oppure vanno a
recitare nei porno con calci e sputi», una storia che resta
tatuata sulla pelle con tutta la sua violenza ma anche
con l¿assurdo splendore delle esperienze estreme.
Così che, per liberarsene, la sola via è trovare il coraggio
di rievocarla, e anche di ammettere tutto il fascino
che emana. La dipendenza fa sentire «in ginocchio davanti
a qualcosa che non capiamo», a un dio terribile
che ha il potere di esaltare e di umiliare. «È difficile
smettere perché è impossibile accettare che niente
ci farà sentire mai più così», «tu non sei una fiamma,
sei la fiamma; tu bruci. Tutta quanta te, passata e futura,
prende fuoco».
Comincia il lungo cammino della disintossicazione,
quando tutti ti dicono che ce l¿hai fatta e tu hai paura
che basti un passo falso per rimandarti nell¿abisso.
Con terrore e pazienza, scheggia dopo scheggia, Violetta
Bellocchio ricostruisce se stessa attorno a parole
chiave che, come calamite, chiamano intorno a sé immagini
e storie; e così facendo dà vita a un libro che è
un mémoire coraggioso, di graffiante autoironia, e un
documento letterario di straordinaria forza emotiva.
Una lettura indimenticabile, in cui la sincerità è tagliente
come la lama di un rasoio. Pagine che vibrano
di dolore e che ci raccontano come liberarsi da se
stessi non sia mai possibile, come ogni catarsi sia un
mito pericoloso, come solo la forza di riconoscere il
passato apra la porta a un futuro possibile, consapevole,
migliore.

Violetta Bellocchio

Violetta Belloccio (1977), ha scritto per "Rolling Stone", "IL", "Rivista Studio", "Wired", "E - Il mensile", "Link". Con Mondadori ha pubblicato il romanzo Sono io che me ne vado (2009). Dopo aver terminato questo libro ha fondato la rivista online "Abbiamo le prove", un contenitore di storie nonfiction scritte da donne italiane.


Libri dello stesso genere

"Lacrime di sale" vince il premio Premio Brancati Zafferana

Lacrime di Sale, di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta è il libro vincitore della sezione Saggistica del "Premio Letterario Brancati Zafferana 2017".  Nella…

Big Little Lies vince 8 Emmy

Miglior Miniserie a "Big Little Lies", tratto dal romanzo di Liane Moriarty Nella notte degli Emmy Awards 2017 - gli…

Pordenonelegge 2017

Gli autori Mondadori a Pordenone È Carlos Ruiz Zafòn, lo scrittore spagnolo più amato e letto che inaugura la 18°…

"La tua vita in un libro": il concorso letterario di Donna Moderna

Donna Moderna offre alle sue lettrici la possibilità di diventare scrittrici e vedere pubblicato il proprio libro dalla casa editrice Mondadori.…

Cresce il successo all'estero di Sandrone Dazieri

Ancora prima di uscire in Italia, il terzo volume della trilogia di Sandrone Dazieri, iniziata con Uccidi il padre, e dal titolo…

Il corpo non dimentica

Violetta Bellocchio

Il corpo non dimentica

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804624950
276 pagine
Prezzo: € 17,00
Formato: Brossura con alette
In vendita da: 18 marzo 2014

Disponibile su:

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788852048548
276 pagine
Prezzo: € 6,99
Formato: Ebook
In vendita da: 18 marzo 2014

Disponibile su: