• Comunque anche Leopardi diceva le parolacce
  • Il congiuntivo è morto, il punto e virgola è morto e anche l'italiano - vorrebbero farci credere - non si sente tanto bene. Continuano a ripeterci che la nostra lingua si sta corrompendo, contaminata dall'inglese e minacciata da Internet e dai messaggini. Ma siamo sicuri che le cose stiano davvero così? Siamo sicuri che l'italiano virtuale sia quello di Facebook e Twitter e non quello scolastico-burocratico che ci spinge a dire "recarsi", "presso", "effettuare"; "dimenticare" e non "scordare", "prendere" e non "pigliare", "egli" e non "lui"; mai e poi...

  • Continua +
266 122 50478

Autore

  • Giuseppe Antonelli
  • Giuseppe Antonelli

  • Giuseppe Antonelli insegna Storia della lingua italiana all'Università di Cassino. Collabora all'inserto domenicale del "Sole 24 Ore" e conduce su Radio Tre la trasmissione settimanale "La lingua batte". Tra i suoi ultimi lavori: L'italiano nella società della comunicazione (Il Mulino, 2007), Ma cosa vuoi che sia una canzone. Mezzo secolo di italiano cantato (Il Mulino, 2010) e la curatela, con Matteo Motolese e Lorenzo Tomasin, della Storia dell'italiano scritto (Carocci, 2014). Ha collaborato con Luciano Ligabue per il suo La vita non è in rima (per quello che ne so). Intervista sulle parole e i testi (Laterza, 2013).

Commenti

Eventi

Pordenone 16 set 2016 · 11:00
Giuseppe Antonelli
Pordenone 17 set 2016 · 10:00
Giuseppe Antonelli
Mappa Eventi
Altre edizioni
Dello stesso genere