• Calcio totale
  • Con la sincerità e l'ironia del suo "sangue romagnolo", Sacchi ci spiega che cosa ha significato per lui "fare l'allenatore", arrivando a spaccare in due il mondo del giornalismo sportivo e del tifo con l'integralismo della sua filosofia calcistica. A guidarlo, in ogni tappa della sua incredibile carriera, è stato un ardente e appassionato amore per il calcio, per lo sport inteso anche come etica e scuola di vita, capace di formare il destino non solo di un uomo, ma anche dei giovani di un intero Paese.

109 57897

Autore

  • Arrigo Sacchi
  • Arrigo Sacchi

  • Arrigo Sacchi è nato nel 1946. Il «profeta di Fusignano» deve al suo paese, oltre al soprannome, anche i primi rudimenti calcistici. Dopo aver allenato nelle serie minori, arriva al Parma e da lì, nel 1987 compie il grande salto verso il Milan, dove in sole quattro stagioni vincerà due Coppe dei Campioni, uno Scudetto, una Supercoppa italiana, due Supercoppe Europee e due Coppe Intercontinentali. I successi in rossonero gli valgono la nomina a commissario tecnico della Nazionale dove resterà dal 1991 al 1996, conquistando un secondo posto ai Mondiali statunitensi del 1994. Nel 2000 abbandona l'allenamento e alterna l'attività di opinionista con incarichi da direttore tecnico. Dal 2010 al 2014 è stato coordinatore tecnico delle Nazionali giovanili.

Commenti

Altre edizioni
Dello stesso genere