• Questa biografia ha restituito a Johann Sebastian Bach la sua intera storia, la sua umanità, l'ansia, il gran carattere, la volontà di potenza, i suoi scopi d'artista, i suoi rapporti col mondo circostante, il passato e il futuro dell'arte. Un libro che rilegge e riscopre le fonti primarie, ridisegna le linee artistiche e familiari, e fu salutato da Ettore Paratore quale "punto fermo della bibliografia bachiana per l'instancabile, minuziosissima determinazione di ogni particolare biografico, modello stupefacente di diligenza, poderosa filologia...".

1215 92 1647

Autore

  • Piero Buscaroli
  • Piero Buscaroli

  • Piero Buscaroli, nato nel 1930, dopo il liceo classico studia organo, armonia e contrappunto con Ireneo Fuser, si laurea in Storia del diritto italiano con Giovanni de Vergottini. Nel 1955 Leo Longanesi lo chiama al "Borghese", vi rimane con Mario Tedeschi fino al 1977. Inviato in musica e guerre, corre tra festival e invasioni, Palestina, Praga, Vietnam. Dopo quattro anni alla direzione di un quotidiano a Napoli, lascia il giornalismo politico, accetta una cattedra nei conservatori di Stato a Torino, Venezia, Bologna. Nel 1979 Montanelli gli offre la critica musicale del "Giornale". Pubblica: La stanza della musica (Fogola 1976), La nuova immagine di Bach (Rusconi 1982), Bach (Mondadori 1985), Johannes Brahms a Bologna e in Romagna (Nuova Alfa Editoriale 1988), La morte di Mozart (Rizzoli 1996), Beethoven (Rizzoli 2004), Al servizio dell'Imperatore (Marietti 1820 2006), L'imbroglio del Requiem (Zecchini 2006). E tra storia politica e arte: Figure & Figuri (Volpe 1977), I luoghi e il tempo (Fogola 1979), La vista, l'udito, la memoria (Fogola 1987), Paesaggio con rovine (Camunia 1989), Gabriel musico maestro di simboli labirinti & terremoti (Zecchini 2007), Dalla parte dei vinti. Un altro Novecento (Mondadori 2010)..

Commenti

Dello stesso autore
Dello stesso genere