• Antologica
  • Apollo e Dioniso. Da una parte la ragione che ordina, lo sguardo dell'artista che individua, separa, riunisce. Dall'altra la potenza della musica, l'irruenza della vita, l'esplosione caotica del reale, il multiforme eterno divenire. Distacco da un lato, passione dall'altro. Utopia e sovvertimento. Sono questi i numi tutelari della poesia, pur laicissima e materialista, di Nanni Balestrini: un'esperienza creativa e umana nella quale convivono felicemente impegno artistico e civile. Romanziere, artista visivo, autore teatrale, organizzatore culturale, Balestrini ripercorre, in questa originale autoantologia, la propria parabola lirica, dandole ...

  • Continua +
44521 123 1451

Autore

  • Nanni Balestrini
  • Nanni Balestrini

  • Nanni Balestrini (Milano 1935) agli inizi degli anni Sessanta partecipa alle avanguardie dei «Novissimi» e del «Gruppo 63». Nel 1963 compone la prima poesia con un computer.
    Tra le sue opere ricordiamo il ciclo di versi della 'signorina Richmond' e i romanzi ispirati alle lotte del '68 e agli anni della rivolta come Vogliamo tutto e Gli invisibili. Attivo in ogni ambito della cultura, ha partecipato alla nascita delle riviste «il verri», «Quindici», «Alfabeta» e «Zoooom» e ha esposto suoi quadri in numerose gallerie sia in Italia che all'estero, compresa, nel 1993, la Biennale di Venezia e nel 2012 Documenta di Kassel.

Commenti

Dello stesso autore
Dello stesso genere